A RED_ESSE PIACCIONO...

Mi piacciono le persone segnate dal tempo. Non che io sia piena di rughe (pochino), intendo dire: piene di cicatrici che si portano dentro. Le persone ferite, che non ci sperano più, ma che sotto sotto la speranza non la perdono mai. Le persone come me!

Le persone non si arrendono

Il mondo è pieno di persone così, che cadono, ma che mentre si rialzano dicono che tutto va bene, tutto andrà bene! Anche se si sono fatte male, molto male, loro fanno finta di stare bene. 

Mi piacciono, perché hanno sempre qualcosa da raccontare e non sono mai banali. Quelle persone un po' "ammaccate", che hanno paura, quelle che si nascondono sotto ad una felpa troppo grande, che camminano per strada con le cuffie e la musica alta, sguardo basso e isolati dal mondo. 

Quelle che a volte, in mezzo alla folla, si sentono sole. 

Quelle che sognano grazie alla musica. Quelle che nei parchi stanno isolate, sopra la loro coperta, a leggere un libro o col proprio cane a guardare il cielo. 

Le persone sognano continuamente

Adoro le sognatrici e i sognatori. 

Quelli che hanno già deciso come andrà una storia dopo il primo appuntamento e vanno in giro urlando al mondo quanto siano già innamorati/e, quelli che sanno già quali saranno i nomi dei propri figli, ma ancora non sanno con chi li faranno. 

Quelli che hanno già deciso "quella sarà la mia casa", quelli che sognano continuamente e non banalmente. 

Mi piacciono quelle persone che, in treno o in taxi, guardano continuamente fuori dal finestrino le luci della città e immaginano... E io non posso, non posso andare lì a chiedere "a cosa stai pensando? Raccontami tutto", perché tutti noi abbiamo la nostra intimità, ma io vorrei chiedere, per poterlo raccontare, per poterlo scrivere o per dire "si può fare" o dire solamente: "fallo ora".

Amare le persone che, come me, guardano come va il mondo, ma lo fanno in silenzio

Mi piacciono quelle persone che tengono una tazza di tè caldo in mano e, con la coperta addosso, guardano fuori dalla finestra mentre piove. 

Le persone che sanno perdonare e perdonarsi. 

Tanto portare rancore non serve a nulla, se non a farsi più male. 

Quelle persone che si svegliano ogni mattina e indossano maschera ed armatura (qua la mano amici). 

Quelle che, quando gli togli maschera ed armatura, crollano come un castello di carte. 

Quelle che si sentono invincibili, ma poi "inciampano" nella vita, perché gente, la vita ci fa "cadere" continuamente, che sia grande o piccola la caduta, in qualche modo bisognerà rialzarsi. 

Il mondo è pieno di esseri umani, basta cercarli

Mi piacciono quelle persone che piangono davanti ai film o ai cartoni animati, che non si vergognano di sfogare lacrime e sentimenti davanti ad uno schermo (lui sicuramente non vi giudicherà). 

Quelle che, come me, piangono o urlano davanti al telegiornale, perché non ne possono più di questo mondo, perché di esseri umani ormai abbiamo solo la parola, a volte. 

Quelle che stanno davanti al camino e si ipnotizzano davanti alla luce del fuoco pensando per ore. 

Quelle che urlano "ci penserà il karma!!", ma che in fondo sanno che non ci penserà nessuno. Quelle persone che non ti fanno pesare nulla, ma hanno il peso del mondo addosso. 

Quelle persone che hanno visto l'inferno, eppure sorridono, magari di un sorriso metà finto e metà vero, ma pur sempre un sorriso è. 

Quelle persone con cui puoi condividere qualcosa, in piena tranquillità, sapendo che non ci saranno giudizi. 

Quelle persone con cui puoi passare una serata in silenzio, sul divano, perché sanno che è quello di cui hai bisogno, a volte. 

Quelle persone sedute al tavolino di un bar Wi-Fi free, che chiamano la propria fidanzata/o dall'altra parte del mondo e hanno gli occhi pieni di luce, anche se fuori è una giornata invernale e riescono a contagiarti senza che tu lo voglia, in un secondo ti ritrovi felice e pieno d'amore senza saperne il motivo. 

Mi piacciono le persone che hanno voglia di raccontarsi, anche se fa paura, lo fanno, perché potrebbe servire, perché potrebbe far bene, sia a loro che ad altri e quindi si buttano e tirano fuori tutto.

Le persone innamorate della vita

Mi piacciono quelle persone che amano la vita, nonostante la vita non abbia amato loro. 

Le vedo ridere a crepapelle per strada o nei locali, tra la folla, ai concerti. Mi piacciono le persone che vivono la propria vita in modo "frenetico", al massimo, senza fermarsi e fanno di tutto per non sprecare nemmeno un secondo; quelle che fanno mille cose e ne hanno altrettante da raccontare.

Mi piacciono le persone che quando la vita è dura, loro, lo sono di più.


Red_Esse

Leggi anche...

Io sono, tu sei, egli ascolta...e noi ci raccontiamo!

Le catene di J

27.12.2019

Fin da quando ero piccola, ricordo che mio padre ha sempre avuto un carattere possessivo verso mia madre. Ricordo dei tanti insulti ricevuti, sia io, che mia mamma e mia sorella. Abbiamo sempre vissuto nella rigidità delle regole, come se fossimo in caserma, essendo mio padre un ex militare, attualmente in pensione.

il 17 settembre 2017 alle 9.40 circa di mattina, Fortunato fu salvato da dei ragazzi che passavano per caso in una piazzetta e videro tre persone armate di bastone, che cercavano di ucciderlo.I passanti, increduli e storditi si sono subito mobilitati e sono riusciti a metterlo in sicurezza e lo hanno portato in canile a Cecina.

eravamo la coppia delle coppie, o almeno così pensavo. Siamo stati insieme quattro anni e non ho mai avuto alcun sospetto.