ALF si racconta

E' mezzanotte e dopo una giornata di lavoro decidi di rilassarti leggendo dei pensieri scritti da una cara amica. La prima parte l'avevo già letta qualche giorno fa e oggi dopo aver letto la seconda, mi ritrovo nel letto con gli occhi lucidi a pensare che avrei dovuto conoscere prima questa persona. Invece, mi ritrovo a pensare a quanto sia stata complicata la mia vita.

Sin da quando, all'età di 5 anni, mi sono trasferito da un piccolo paesino del sud a Milano. Un bambino un po' "bruttarello", timido e pieno di paure. Queste tre cose non hanno giocato a mio favore. La timidezza mi portò a relazionarmi faticosamente con le ragazze. Quante figure fatte fare agli amici, perché ti presentavano delle ragazze e tu oltre a "ciao" non riuscivi a dire nulla e a volte facevi fatica anche a guardarle in faccia. Le prime uscite con gli amici non hanno aiutato, perché ero in un gruppo di compagni di scuola, tutti uomini e timidi, tutti come me. Volevo cambiare, ma non ci riuscivo, la timidezza e la paura vincevano sempre, non riuscivo a sconfiggerle. Mi rifugiavo nella musica, portavo sempre con me il walkman che mi aiutava nei momenti di imbarazzo totale. Una volta inserite le cuffie, entravo nel mio mondo e tutti i pensieri brutti sparivano. Scoperto internet ho capito che potevo scrivere senza guardare in faccia le persone, dire quello che volevo e soprattutto non essere riconosciuto. Fu la mia salvezza, mi ha aiutato ad essere più disinvolto e meno timido. Grazie alla passione per un cantane e complice una ragazza conosciuta su internet, decisi di aprire un forum dove si parlava di lui. Lì conobbi molte persone e mi feci nuovi amici, mi riscattai. La voglia di conoscerli dal vivo era tanta, ma come sempre la paura prese il sopravvento e per un periodo quelle amicizie rimasero solamente virtuali. La svolta venne quando all'uscita dei biglietti di un mini tour del cantante che ci piaceva, una persona, ebbe l'idea di partecipare ad una data tutti insieme. Nonostante le mie mille paure dissi di sì e grazie a quel "sì" riuscii a migliorare. Ero meno timido e avevo meno paura, purtroppo la "bruttezza" rimase e se, quando ero adolescente lo consideravo un problema, oggi ci scherzo anche quando mi viene fatto notare. Ho fatto parecchie scelte sbagliate e ho perso molti "treni" anche troppi purtroppo. Rimpiango il fatto che avrei dovuto affrontare prima tutte le paure inutili che mi tormentavano fin da quando ero bambino. Come dice il mio cantante "la musica fa sempre il proprio dovere" e ti aiuta in qualsiasi momento della tua vita. La paura di essere giudicato non è ancora andata via del tutto, tanto che mi fa pensare se inviare o no questa mail.

ALF.


Red_Esse risponde:

Ciao ALF,

grazie mille per aver condiviso, soprattutto con me visto che ci conosciamo da 9 anni. Ti ringrazio per il "tu sei lei" che ripeti da anni e sai quanto mi faccia piacere. Mi dispiace non averne potuto parlare di persona, ma ti conosco abbastanza bene e so quanto la tua timidezza ti avrà bloccato in questi anni. So, però anche un'altra cosa, quanto sia stato difficile aprirsi e soprattutto scegliere il mio Blog. Grazie davvero, sono fiera di te (lo ero già prima ovviamente, ma ora di più). Non dispiacerti per non aver saputo alcune cose di me, noi ci siamo goduti i nostri momenti, a urlare contro il cielo, è così che ci sfogavamo, è così che ci sentivamo vivi. Gli amici non sempre devono sapere tutto sai? Soprattutto a distanza non è facile e certe cose le avevo lasciate al passato. Sono felice che tu abbia scelto me, come valvola di sfogo. Sono felice che tu abbia superato alcune delle tue paure e ce la stia mettendo tutta. Aprirsi con le persone non è facile, ALF, soprattutto per chi è diffidente. Fai bene a proteggerti, ma ricorda che hai al tuo fianco persone che ti vogliono davvero bene e che non ti faranno mai del male!

Ora dovrò criticarti, "bruttarello" non lo sei e soprattutto in prima persona dovresti sentirti meraviglioso (ti presto un po' del mio ego?ahahha). Certo nessuno di noi fa il modello/a, nessuno di noi è da copertina, ma ci vuole un po' più di fiducia in sé stessi, ok? Prima ti sentirai bello tu, prima gli altri ti vedranno bellissimo! Questo accadrà presto, perchè sei sulla via giusta, sei "sulla tua strada". Attendo una nuova condivisione.

A presto amico mio.

Red_Esse

Leggi anche...

Io sono, tu sei, egli ascolta...e noi ci raccontiamo!

Oggi vorrei parlarvi dei rossi di capelli. Ho raccontato spesso nel mio Blog il bullismo subito a causa del colore dei miei capelli ed oggi vorrei raccontarvi alcune curiosità sui rossi, che magari non tutti sanno.

"Un gioiello dura più di un vestito, e non dovrete preoccuparvi troppo del cambio di taglia o del colore dei capelli, nessun abbinamento da fare, ogni gioiello è una scultura in miniatura."