Fuori dalla paura c'è un sole bellissimo

Cara Red_Esse,

Grazie per aver pubblicato la mia storia e soprattutto per i pensieri e le bellissime e sincere parole che mi hai dedicato, così intrise di affetto, solidarietà e coraggio. Quella solidarietà autentica fra donne che riescono a riconoscere le proprie debolezze e ad accarezzarle, che sanno abbracciare la loro forza e farne una preziosa risorsa comune. Mi rendo conto di quanto il contenuto della mia precedente lettera sia stato crudo e forte, ma vorrei che chi sta leggendo e si sente schiacciata dal dolore, dalla vergogna, dalla paura, riesca a trovare nelle mie parole la spinta che le manca per rialzarsi sulle proprie gambe e prendere a calci la paura ed il male.

Siamo donne che pur avendo conosciuto il male, l'umiliazione e la ferocia delle situazioni difficili non hanno perso la dignità, la forza, la bellezza e la luce.

Siamo regine guerriere, ognuna con le proprie battaglie e cicatrici. Vi esorto a parlare, a dare voce alle vostre emozioni a non nascondervi e chiedere aiuto alle persone di cui vi fidate. Non è finita finché non lo diciamo noi.

Ci sono giorni che fanno più male di altri, notti insonni, lacrime che non si possono trattenere e voglia di mandare tutto al diavolo ma è normale. Urlate, incazzatevi, piangete e poi uscite e mostrate che non vi è stato tolto nulla e che potete continuare a splendere per voi stesse.

La paura può far tremare le gambe, ma la speranza è quella cosa più forte di tutto.

Con affetto, Speranza.


Ciao Speranza,

grazie per esserti fatta sentire nuovamente.

Grazie per queste parole forti ed esplicite! Grazie per essere così, un esempio...

Grazie per non aver mollato, grazie per esserti raccontata. Spero, di cuore, che tu possa avere sempre più forza, fino a diventare invincibile. 

Ti ho voluto dedicare un titolo, con una frase che per me ha molto significato, perché potrei dirti mille cose, ma nulla renderebbe di più di:

Fuori dalla paura c'è un sole bellissimo!

Ciao Speranza....A presto

Red_Esse

Leggi anche...

Io sono, tu sei, egli ascolta...e noi ci raccontiamo!

In questi mesi di quarantena, ho raccolto i pensieri di molte persone che mi hanno scritto una mail o un Direct su Instagram o su Messenger.

Oggi è la giornata internazionale della Terra, facciamole tutti insieme un bel regalo. Leggete cosa sto per proporvi.