SE SEI ESTETISTA E PURE CINICA NON PUOI PARLARE D’ARTE

21.10.2020

Anche oggi, cari amici, abbiamo avuto un esempio di mediocrità (e sono stata gentile).

Non so chi ascolti il ruggito del coniglio di RaiRadio2, ma i due radiofonici hanno espresso il loro parere, in maniera poco opportuna ed elegante su Cristina Fogazzi. (non tutti nascono signori e lo scoprirete dal mio libro).

"Shampista, Estetista, Pedicure senza pietà" queste e molte altre parole uscite dalla bocca "indignata" (parola pronunciata da loro stessi) di Marco Presta e Antonello Dose, perché l'imprenditrice (io la chiamo col suo nome scusate) Cristina Fogazzi per tutti noi Estetista Cinica è andata a visitare i musei Vaticani e a sponsorizzarli sui social dato il calo di visite.

Probabilmente i due "gentiluomini" non si sono informati del fatturato dell'Estetista Cinica degli ultimi anni o avrebbero parlato di ben altre cose, ma andiamo avanti non siamo qui a parlare di soldi, ma di sessismo di grave livello.

NOTA: non è stata pagata, inoltre come molti di voi sanno, ha organizzato dei Mini Tour per la città di Roma pochi giorni fa, un Tour nei borghi bandiera arancione del Touring Club tutto pagato di tasche sue e un master al Sole 24 ore e molto altro.

STOP AL SESSISMO E STOP ALLA MISOGINIA

Ci dovremmo alzare tutte sapete? Perché se nel 2020 qualcuno si INDIGNA perché una shampista o chiunque non possa parlare d'arte allora non ci siamo.

Si chiamano parrucchiere ed alcune amano i musei, io per esempio faccio la scrittrice e la blogger e di musei ne ho visti pochi, giusto per portare un esempio.

COMUNICAZIONE NEL 2020

Le visite sono crollate dell'80% ai Musei Vaticani e vorrei che i bigotti si mettessero in testa che "Sì i social funzionano", la comunicazione ormai funziona così in gran parte dei casi e soprattutto un gran finale da parte dei radiofonici "siamo fottuti se l'Estetista Cinica sta dalla parte del bene, chi ci starà dalla parte del male, Voldemort?", ma siamo seri?

MISOGINIA PORTAMI VIA

La satira piace a tutti, i maschilisti bigotti e misogini un po' meno e dire ad una donna che si è fatta da sola che non sta dalla parte del bene va oltre alla risatina che alcuni avranno fatto (io non ho riso nemmeno un secondo).

Alzatevi tutte signore, perché potreste essere voi.

Non pensate che perché è successo a Cristina Fogazzi non possa succedere ad una di noi.

Queste battute, queste piccolezze, queste cose sessiste, queste misoginie, hanno stufato o come direi io "hanno brutalmente rotto i coglioni".

Spero tanto per voi che Dio sia donna e che un giorno "vi faccia un mazzo così".

Andate avanti e informatevi prima di andare in onda su una radio e parlare sparando a zero senza sapere nulla dell'attività imprenditoriale di una persona.

I social cambieranno questo mondo o almeno speriamo, speriamo di non incontrare sul nostro cammino titolari o uomini come voi, speriamo che piano piano funzioni come per il T-Rex, tanto simpatico con quelle manine ma alla fine è stato un grande "ciao ciao".

Grazie Cristina Fogazzi per aver mostrato i musei a noi che siamo lontani, a chi non li aveva mai visti e personalmente a me, che per il momento non posso recarmi a Roma per visitarli, ma lo farò GRAZIE A TE!

Red Esse